eleonora, Autore presso Suite Studio

18f718ef1de896681f2588eaff2c1f71_XL.jpg?fit=900%2C675

8 Marzo 2018 eleonora

Tra le tante battaglie condotte negli anni da Fiab, quella dell’intermodalità bici + treno e dell’accessibilità bike friendly lungo le infrastrutture ferroviarie rientra in un processo di lobbyingnon solo a livello nazionale. L’impegno viene anche dall’European Cyclist’ Federation che non pone la questione soltanto nei termini del pendolarismo: gli spostamenti sui treni in generale aumenteranno entro il 2030 del 50% a livello europeo.

 

Cifre simili impongono dunque politiche di sostegno alla mobilità attiva, quella dei trasporti pubblici e dei ciclisti (oltre che dei pedoni). Al momento è ancora in discussione in sede comunitaria una revisione del Regolamento Europeo su Diritti e sugli Obblighi dei passeggeri ferroviari. Nel testo compare chiaro l’orientamento suggerito.

 

“La crescente popolarità del ciclismo nell’Unione – si legge nel documento –  ha implicazioni per il turismo e per la mobilità generale. Un maggiore ricorso sia ai trasporti ferroviari sia agli spostamenti in bicicletta nella ripartizione modale riduce l’impatto del trasporto sull’ambiente”. Alla luce di questo è dunque compito dei ministeri europei e delle società “agevolare il più possibile la combinazione di viaggi in treno e spostamenti in bicicletta, in particolare consentendo il trasporto di biciclette a bordo dei treni”.

 

Sulla questione dell’intermodalità e delle sue potenzialità per cicloturismo e bike to work, Fiab ha prodotto lo scorso giugno un documento nel quale esprime la propria posizione.

Fonte: http://www.fiab-onlus.it/bici/attivita/treno-bici/item/1918-intermodalita-europa-regolamento.html


cammini-e-paesaggi.jpg?fit=675%2C380

6 Marzo 2018 eleonora

Saremo presenti su invito della regione Umbria a:
“FÀ LA COSA GIUSTA – MILANO”

Quando: Sabato 24 marzo 13:00 – 14:00
Dove: Piazza ViaggiatoriPiazza Viaggiatori
Tipo: Incontro

Chi può dire di conoscere davvero il patrimonio storico, artistico e naturale che nasconde L’umbria? Andiamo alla scoperta di tre nuove esperienze in tema di turismo sostenibile: “Lungo Nera dei Laghi“, un itinerario cicloturistico contemporaneo nell’Umbria meridionale; “Narnia hiking ring“, un percorso per conoscere il territorio e le bellezze narnesi; e “La via del Trasimeno“, una settimana a piedi sul lago alla scoperta dell’Umbria.

Aperitivo finale con i prodotti tipici degli espositori umbri presenti a Fa’ la cosa giusta!

Con: Alessandro AgostiniAndrea PolidoroFabrizio PepiniMarco AngelettiRoberto Soli

Tutti i relatori sono giovani provenienti dalla società civile:
Marco Angeletti e Roberto Soli per la “Lungo Nera dei laghi”;
Alessandro Agostini per il percorso “Narnia hiking ring”;
Fabrizio Pepini e Andrea Polidoro per il progetto “La via del Trasimeno”

Vedi l’articolo originale su: falacosagiusta.org