cnn-08.jpg?fit=1200%2C900

16 marzo 2018 eleonora

Per conto di Confcommercio, CNA e Confartigianato, ci siamo occupati della progettazione del Centro Commerciale Naturale di Terni, progetto vincitore del bando indetto dalla Regione Umbria. Il progetto prevedeva all’interno della perimetrazione del centro storico un sistema organizzato di servizi e dotazioni finalizzati alla rigenerazione del commercio, attraverso la promozione, la sicurezza, la valorizzazione delle eccellenze, la riqualificazione degli spazi urbani.

Incaricati dal consorzio di commercianti e artigiani Terni in Centro, abbiamo dotato il Centro Commerciale Naturale di un brand ispirato all’identità del nostro territorio dal punto di vista naturalistico, architettonico e commerciale.

Abbiamo voluto enfatizzare l’elemento “acqua” che ci connota storicamente come città tra i fiumi, oltre ai laghi e le cascate, utilizzando come texture le linee che l’architetto Mario Ridolfi, dando forma alla Terni moderna, ha utilizzato nei particolari decorativi di alcune sue opere ben visibili in città. Lo stesso segno grafico è ispirato alla trama della pavimentazione di piazza Solferino, centrale anche nelle dinamiche del commercio cittadino. L’immagine centrale è un “pacco regalo” stilizzato, che nel suo fiocco può ricordare gli zampilli d’acqua o la coda di un pesce che si immerge. Il regalo come simbolo di acquisto ma anche di dono, quello che la città offre a residenti e visitatori in termini di qualità del commercio, facilità di movimento e piacevolezza dei luoghi. Da qui lo slogan: Terni in Centro – Lo shopping da passeggio.


Brin_3.jpg?fit=1200%2C801

11 marzo 2018 eleonora

Progetto presentato da Tracce-Terni Accessibile e inserito nel Bando Periferie “Interest”, promosso dal Comune di Terni per la riqualificazione dell’area est della città attraverso la messa in atto di un sistema di risposte alle criticità presenti, riconducibili alla marginalità economica e sociale, nonché al degrado edilizio e carenza dei servizi. Viale Brin, asse di collegamento del centro città con la Valnerina, attraversa le aree dello sviluppo industriale e sociale della Terni di fine ‘800 e di tutto il novecento. Il progetto propone un nuovo modo di percepire e vivere il viale, riscoprendo le sue prospettive e le eccellenze disseminate: dove l’insieme dei comparti industriali è allo stesso tempo archeologia e attualità; la monumentalità dei volumi un invito a ricercare nuove forme di fruizione, accessibilità e permeabilità degli spazi; il corso dei fiumi un’opportunità; la storia, un groviglio di idee e persone che, sulla spinta della necessità e delle mire di sviluppo e emancipazione, hanno plasmato e attraversato questi luoghi. Si è progettato a tal proposito un percorso ciclopedonale che partendo dal Polo Scientifico Didattico di Pentima e seguendo per un tratto il fiume Serra con sede propria in aggetto, connette gli stabilimenti e i quartieri limitrofi con la stazione ferroviaria. Un’opera che interagisce con il sistema delle acque e del verde apportando elementi di rigenerazione nelle aree edificate.

Determina comunale con budget http://www.comune.terni.it/system/files/scheda_intervento_interest.pdf
13mln http://www.comune.terni.it/13-milioni-le-periferie-di-terni


Carpineto_1.jpg?fit=1200%2C866

11 marzo 2018 eleonora

Il restyling del bar L'Isola ha preso forma seguendo un approccio improntato sulla sostenibilità globale dell'intervento, che sul riuso di materiali esistenti e la rigenerazione degli spazi attraverso la scelta di finiture contemporanee, come ad esempio la pelle in lamina di ferro che riveste il bancone